RECIPIENTI, SERBATOI E SCAMBIATORI CERTIFICATI PED


serbatoio in pressione

serbatoio in pressione e sottovuoto con camici di raffreddammento impiegato su forni per trattamenti termici

Uno dei meriti dell’Unione Europea è l’uniformità della legislazione di molti prodotti.

Questo significa che un prodotto costruito in Italia può essere venduto in altri paesi dell’Unione Europea. Nel campo dei recipienti a pressione ad esempio esiste la normativa PED, che regola i requisiti di sicurezza minimi per commercializzare in Europa questi prodotti.

Special Inox può assistervi nella certificazione di prodotto in questo ambito. Serbatoi PED, scambiatori o altri apparecchi a pressione. Se continuerai a leggere l’articolo ti spiegherò i dati veramente essenziali da conoscere e come muoverti con successo e sicurezza in quest’ambito.

Se vuoi maggiori informazioni contattaci

Spesso come costruttori rileviamo che molti clienti non giungono con le idee chiare riguardo a quanto effettivamente serve. Non è una loro colpa o mancanza, ma in questo ambito è necessario essere molto precisi per evitare di avere incomprensioni, spiacevoli inconvenienti e costi inaspettati. Inoltre gli utilizzatori finali apprezzano molto questa chiarezza perché è sintomo di competenza e affidabilità. In fondo all’articolo troverai uno speciale contenuto gratuito che potrà servirti nel lavoro quotidiano.

La nuova direttiva PED 97/23/EC (puoi scaricarla qui) parte dalla domanda: come posso limitare i rischi derivanti da un apparecchio a pressione? Chiarito questo, il resto viene di conseguenza.

I rischi derivanti da un apparecchio a pressione dipendono essenzialmente :

  • dal fluido contenuto, e in particolare
    1. dalla pericolosità dei fluidi contenuti
    2. dal loro stato fisico
    3. dalla loro temperatura
    4. dalla loro pressione
  • dalle condizioni di servizio, come ad esempio
    1. frequenza dei cambiamenti di pressione
    2. frequenza dei cambiamenti di temperatura
    3. dalle velocità dei fluidi in movimento
    4. dalle sollecitazioni esterne all’apparecchio
    5. dalla possibilità di incendio esterno
    6. … e molti altri fattori

Queste sono le domande fondamentali da porsi quando si vuole commercializzare, e quindi certificare e garantire, un apparecchio a pressione.

Un apparecchio non correttamente dimensionato costa certamente meno, ma quali sono i rischi a cui si va incontro in caso di guasto?
Può guastarsi in modo irrecuperabile, causare danni seri a persone e cose, rovinare irrimediabilmente i rapporti commerciali con il cliente, comportare danni da mancata produzione, compromettere negativamente la reputazione aziendale su vasta scala (le voci corrono) e anche innescare procedure penali.

Non bisogna spaventarsi per questo, perché la soluzione è semplice: affidarsi a costruttori seri e affidabili, competenti in materia e con una solida storia alle spalle.

Special Inox vanta oltre 40 anni di esperienza nella costruzione di serbatoio e recipienti a pressione e spende ogni anno una cifra considerevole per assicurarsi contro i danni eventuali causati da rotture sui nostri apparecchi. Fortunatamente in 40 anni l’assicurazione non è mai dovuta intervenire, ma riteniamo che non siano soldi buttati, ma una tutela concreta che offriamo gratuitamente ai nostri clienti.

Nel prossimo articolo ti spiegherò come determinare la pericolosità insita in un apparecchio, ma se non vuoi aspettare fino ad allora chiama ora i nostri uffici o mandaci una email e fissa un appuntamento per valutare la soluzione migliore per la tua esigenza.

Se ti è piaciuto l’articolo condividilo sulla tua pagina facebook e metti “mi piace” sul nostro profilo.

grazie e alla prossima